Caro nonnino fai la guerriglia per me

Caro nonno, caro nonnino.

Ti sei fatto il culo per tutta una vita, e anche oggi stai campando nipoti e bisnipoti che non riescono a trovare stabilità, lavoro, stipendi adeguati. Ti paghi da solo la badante e contribuisci alla famiglia educando bimbi e facendo la spesa. Hai lavorato una vita, ma di certo non puoi e forse neanche vuoi riposarti ora. 

Bene, ti chiedo un altro favore. Se non vuoi non fa niente, ma almeno pensaci. Le rivoluzioni sono impossibili, ormai lo sappiamo. Scioperi, manifestazioni e milioni di militanti politici in anni e anni di stronzate non sono riusciti a cambiare nulla. Continuano a far finta di impegnarsi, ma in realtà vanno in piazza per mangiare al ristorante pagato dalla Cgil e perchè si divertono. La rivoluzione invece sarebbe davvero una rottura di coglioni, per cambiare le cose bisogna soffrire. Non è il nostro caso.

In fin dei conti per ricostruire bisogna distruggere, ma la mia generazione, come tante altre non lo farà mai. Non abbiamo il coraggio, la forza, non abbiamo niente eppure quel niente non vogliamo perderlo. Tu invece nonnino, sei vecchio, senza offesa chiaro. Potresti, volendo, fare l’ultimo sforzo.

Potresti rischiare la prigione (tanto non ci andresti), anche la morte, che comunque sarebbe non lontana lo stesso. Potresti colpire chi ha creato questo sistema. Potresti, incontrando un qualsiasi politico per strada, sparargli in testa, aprirgli il cranio con un bel sasso. Potresti bettere una bella bomba sotto al parlamento e la gente ti vorrebbe bene. La festa del nonno diventerebbe la festa della rivoluzione, e pure se le cose nel breve andassero peggio, di certo avresti messo in moto un bel cambiamento. Se non altro la vecchiaia sarebbe di nuovo rispettata.

Forse sto esagerando nonnino, pensaci un po’, ma forse qualcosa puoi fare. Io purtroppo vorrei ma non ci riesco, ormai ho capito che questa mia generazione ha ben poca forza.

Un bacio.

Guinness.

(Ps. questo articolo è fantasioso, non sia mai che qualcuno di noi voglia che succeda qualcosa di male alle istituzioni o ai loro rappresentanti 😉 )

Gvinness

Fondatore del Britney National Party

2 pensieri riguardo “Caro nonnino fai la guerriglia per me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *